Archivi categoria: Film egiziani

IL DESTINO

Titolo originale: Al- massir

Regia: Youssef Chahine

Sceneggiatura: Youssef Chahine, Khaled Youssef

Anno: 1997

Durata: 135’

Produzione: Francia, Egitto

Fotografia: Mohsen Nasr

Montaggio: Rashida Abdel Salam

Scenografia: Hamed Hemdan

Costumi: Evelyne Byot, Mohsen Fahmi

Colonna sonora: Yehia El Mougy, Kamal El Tawil

Interpreti: Nour El-Sherif, Laila Eloui, Mahmoud Hémeida, Safia el-Emary, Khaled El Nabawy

TRAMA

A Cordova, nella Spagna musulmana del XII secolo, il califfo Al Mansour ordina che vengano dati alle fiamme tutti gli scritti del filosofo Muhammad ibn Rushd, noto come Averroè.

RECENSIONI

Il destino 2

Non c’è protagonista in questa narrazione circolare, dove diversi personaggi emergono, raccontando la propria storia (il proprio destino), per poi tornare sullo sfondo. La figura di Averroè non rappresenta il centro della narrazione ma il filo che ne dipana la trama. In La ricerca di Averroè Borges scriveva: “poche cose registrerà la storia più belle e patetiche di questo consacrarsi di un medico arabo ai pensieri di un uomo dal quale lo separavano quattordici secoli”. Averroè – che scrisse La distruzione della distruzione e tradusse le opere di Aristotele salvandole dall’oscurità – diventa allora il simbolo di un intreccio di storie nelle quali il tema dominante è il fuoco, la distruzione, l’oblio.

Il destino 3

Per il nostro occhio di occidentali, così assetati e ignoranti di Oriente da leggerlo sempre attraverso lo stesso filtro de Le mille e una notte, Chahine non esprime altro che una nuova versione del mito di Sharazad, che continua a raccontare, all’infinito, le proprie storie, lottando contro il nostro destino di morte e d’oblio.

Il destino

Si tratta di un film di grande vitalità: Averroè e il suo popolo forse non conoscevano la nozione di “commedia”, ma amavano la danza.

Voto: 7

Patrick Martinotta

Annunci